hvor gammel er lege oz cialis hjelp med reseptbelagte kostnader

Organizzazione Umanitaria
ONG Bambini nel Deserto Onlus

Lotta alla Malnutrizione nella Regione del Lago 2014

CIAD

Regione del Lago, Comune di Bol, Villaggi vari

Cibo
Emergenze Umanitarie
Salute

Costo del progetto: 162.000 €

Stato: PROGETTO COMPLETATO

Sostenitori

  • WFP World Food Programme
  • Otto per Mille Tavola Valdese

Bambini nel Deserto e Aide hanno avviato per il quarto anno consecutivo il Programma di Lotta alla Malnutrizione nella Regione del Lago Ciad su mandato e contributo, parziale, del World Food Programme. Il mandato è frutto dei tre anni precedenti d'attività nella regione che sono stati giudicati positivi dalle Agenzie delle Nazioni Unite delegate dal governo del Ciad a gestire la malnutrizione infantile per i bambini da 0 a 5 anni d'età.

 

 


Anno 2014

 


Contesto locale

In Ciad, la stagione agricola 2013 si è rivelata particolarmente difficile a causa di una  pluviomentria scarsa e irregolare, fatto che ha portato a stimare una riduzione del -10% del raccolto ad uso umano ed una forte perdita di biomassa (pascoli per il bestiame) che in alcune zone arriva addirittura al -60%. A seguito di questa penuria alimentare, i prezzi dei cereali sono aumentati in alcuni mercati fino a +60%, secondo la FAO ed il Programma Alimentare Mondiale (PAM). E’ bene sottolineare che, la malnutrizione e le carenze nutritive nella regione del Lago in Ciad, sono il risultato dei seguenti fattori, strettamente collegati fra di loro:

  • Il deficit alimentare dovuto agli shock climatici e strutturali nel Sahel, intensificati dal 2010;
  • La conseguente insicurezza alimentare dei nuclei familiari dal 2010;
  • I servizi sanitari di scarsa qualità ed esigui rispetto alla popolazione;
  • Le credenze e le pratiche culturali nefaste/letali alla salute materno-infantile.

Nel breve periodo, tali fattori, determinano una spirale ascendente di morbilità e mortalità dei bambini al di sotto dei 5 anni e delle donne incinta e allattanti. 

Nel lungo periodo, tali fattori sono determinanti della malnutrizione cronica, la quale al 30 settembre 2013, secondo l’inchiesta nutritiva UNICEF, é del 42% dei bambini al di sotto dei 5 anni.

Questo contesto  comporta necessariamente un approccio umanitario che salva vite umane che sono in pericolo, che agisce in fretta. Per tutte queste ragioni riteniamo importante continuare il nostro intervento nel 2014 nella Regione del Lago, Ciad.

 


Strategia d’intervento

Il presente progetto rappresenta la continuazione degli interventi  realizzati  da BnD dal 2011 nella regione del Lago Ciad per la prevenzione della malnutrizione infantile e materna per i bambini al di sotto dei 5 anni e le donne incinta e allattanti. L’intervento ha come scopo principale quello  di rafforzare le capacità  tecniche degli agenti sanitari nel rispetto del protocollo nazionale di presa in carico della malnutrizione e dotarli degli strumenti adeguati per gestire al meglio i Centri Sanitari e gli ospedali della regione dove i Centri Nutritivi vengono integrati.  Nel lungo periodo, quest’intervento ha lo scopo di favorire il cambiamento dei comportamenti sbagliati delle comunità e instillare una cultura della prevenzione e dell’educazione alla nutrizione al fine di combattere la malnutrizione cronica.

In ragione dei risultati conseguiti dal 2011 da Bambini nel Deserto e il suo parner locale Aide nella lotta alla malnutrizione , il WFP (World Food Programme) ha chiesto la disponibilità e la competenza del nostro partenariato  a continuare a  gestire le attività nell regione del Lago assegnandoci responsabillità sempre piu’ grandi: gestione delle attività nutritive nei centri di salute integrati, stockaggio, gestione, trasporto degli alimenti nutritivi – installazione di un Rub Hall ( magazzino specifico per alimenti) da parte del WFP nella nostra base di Bol- supporto tecnico alla Delegazione Sanitaria Locale, gestione delle statistiche dei centri nutritivi.

 


Obiettivi

  • Contribuire alla riduzione della mortalità e della morbilità infantile attraverso delle azioni di prevenzione della malnutrizione nella Regione del Lago, Ciad;
  • Assicurare un servizio sanitario di qualità in 17 Centri nutritivi ai bambini e alle donne incinta e allattanti che soffrono di malnutrizione acuta;
  • Garantire la gestione degli alimenti nutritivi terapeutici per la presa in carico della malnutrizione;
  • Aumentare la qualità della conoscenza collettiva e individuale e l’attuazione nelle comunità locali delle pratiche fondamentali di cura e di alimentazione dei bambini attraverso campagne di comunicazione per lo sviluppo.

 


Risultati attesi

  • Almeno 90% dei centri nutritivi  da noi gestiti offre un servizio di qualità per la cura della malnutrizione materno-infantile (con un tasso di guarigione superiore al 75% - fissato dal OMS);
  • i beneficiari diretti hanno accesso alle sensibilizzazioni sull’educazione alla nutrizione, la cura del bambino e lo screening attivo della malnutrizione;
  • 100% dei centri nutritivi da noi gestiti sono approvvigionati in alimenti nutritivi di cura della malnutrizione (Plumpy sup, razioni alimentari).

 


Attività

  • Supporto  tecnico costante degli operatori sanitari locali e dei volontari per il rispetto e l’applicazione del Protocollo Nazionale della presa in carico della malnutrizione in vigore dal 2011, approvato dal Ministero della Salute ciadiano, con il sostegno di  UNICEF e World Food Programme (WFP);
  • Stockaggio, gestione, vigilanza  e trasporto degli alimenti nutritivi di cura della malnutrizione nei cetri nutritivi della regione del Lago messi a disposizione dal WFP e provenienti dagli aiuti USA;
  • Sensibilizzazioni di massa e di prossimità in favore delle donne (mamme, donne allattanti, matrone, suocere, ragazze madri) e degli uomini (mariti, autorità tradizionali, medici tradizionali) sull’educazione nutritiva, le techniche di cura del bambino, il riconoscimento dei segni di malnutrizione, lo screening nei villaggi, l’uso degli alimenti locali per l’alimentazione del bambino , con focus su allattamento materno esclusivo;
  • Formazione e materiale di lavoro agli attivissimi gruppi di mamme per sostegno alle pratiche alimentari e di cura del bambino (allattamento, igiene, alimenti nutritivi, visite mediche regolari, vaccinazione, coinvolgimento dei padri, abbandono delle pratiche tradizionali nocive e spesso fatali);
  • Uno studio sulle determinanti sociali della malnutrizione nella regione del Lago, base scientifica per definire al meglio le strategie future a livello comunitario e di natura sostenibile;
  • 1 magazzino (Rub Hall), 2 DAF, 35 persone dello staff + 68 volontari del WFP da gestire direttamente nei centri nutritivi, 3 veicoli 4x4 (Toyota) , 6 moto.

 


Aggiornamenti

Aggiornamenti sul progetto sono disponibili nella sezione News:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su Linkedin

torna indietro


Clicca qui per iscriverti alla nostra NEWSLETTER!

NEWS

CHI SIAMO

PROGETTI

VIAGGI

SOSTIENI

CONTATTI

Organizzazione Umanitaria

ONG Bambini nel Deserto ONLUS

via A.Casoli, 45 - 41123 Modena (ITALIA)

tel. +39 335 6121610

CF: 94094820365

sede@bambinineldeserto.org

© Copyright 2011-2017 Bambini nel Deserto  |  Privacy Policy  |  FAQ  |  Copyright  |  Credits