hvor gammel er lege oz cialis hjelp med reseptbelagte kostnader

Organizzazione Umanitaria
ONG Bambini nel Deserto Onlus

Cinéma du Désert 2014

MAROCCO

Regione di Er Rachidia, Regione di Tata, Vari Villaggi

Istruzione e Infanzia

Costo del progetto: 20.930 €

Stato: PROGETTO COMPLETATO

Sostenitori

  • Otto per Mille Tavola Valdese

Il cinema come mezzo di educazione

Un camion attraversa il deserto– Marocco, Mauritania, Mali, Burkina Faso – facendo tappa in diverse cittadine e villaggi. È un camion carico di beni da consegnare ma soprattutto è un camion carico di idee e di fantasia. È un camion carico di… cinema!
Il progetto Cinéma du Désert nasce sulla base dell’esperienza sviluppata a cavallo tra il 2010 e il  2011, con l’obiettivo di sensibilizzare le popolazioni delle aree desertiche del Sahara e di quelle sub sahariane del Sahel su temi di rilevanza sociale, culturale ed educativa, attraverso proiezioni cinematografiche.
Tra il dicembre 2010 e l’aprile 2011 un grosso veicolo del BnD Truck Team ha attraversato i Paesi citati, fermandosi ogni giorno, dopo il tramonto, in una località diversa per realizzare una proiezione cinematografica: su un lato del camion viene issato il telo bianco per la proiezione di cartoni animati e documentari (con traduzione simultanea nelle lingue e nei dialetti locali e sottotitoli in francese) e i bambini accorrono.
L’obiettivo è quello di trasmettere, attraverso l’impatto che solo il grande schermo può offrire, informazioni sui problemi ambientali e sociali che affliggono i paesi del Sahara e del Sahel.

 


Il “cartellone”

La programmazione è andata modificandosi negli anni sulla base dei feedback registrati prima e dopo le numerose rappresentazioni.
La programmazione a beneficio dei bambini prevede la proiezione di cartoni animati sui seguenti temi: i diritti dell’infanzia, il ciclo dell’acqua, imparare insieme dagli errori del passato per nuove pratiche di vita, l'importanza dell'andare a scuola e dell'alfabetizzazione, l’ecologia, credere in sé stessi. In particolare, per questa edizione 2014, il cartellone si è arricchito grazie alla collaborazione di M. Philippe Pypaert dell’UNESCO che appositamente per Bambini nel Deserto ha fornito una selezione di cartoni animati, dedicati al tema dell’acqua, tra i tanti realizzati dall’agenzia delle Nazioni Unite. Sono inoltre stati selezionati anche alcuni documentari rivolti al pubblico degli adulti, su temi quali i processi di desertificazione, le mutilazioni genitali femminili (tra Moolaadè, film del regista senegalese Ousmane Sembene) , la prevenzione della malaria, l’uso di pesticidi e sementi ibridi nel futuro dell’agricoltura africana.

 


L’efficacia dell’iniziativa
Due esempi significativi tra i tanti sono particolarmente significativi. Nel villaggio di Linoghin (Burkina Faso) dopo la proiezione di Moolaadè, una famiglia è stata denunciata dalla comunità alla gendarmeria per aver fatto praticare alla figlia di 6 anni la MGF. 
In un villaggio del Mali, successivamente alla proiezione del documentario Home, la cooperativa locale ha avvicinato i volontari di Bambini nel Deserto affermando che avrebbero rivisto il loro progetto di dotarsi di un trattore per l’aratura dei campi prediligendo l’uso dei buoi e riducendo in questo modo i costi di gestione e l’impatto sull’ambiente del loro villaggio.
In più occasioni la partenza della spedizione è stata rinviata sulla base delle richieste degli abitanti dei villaggi vicini a quello in cui si era tenuta una proiezione per consentire di prendere parte, la sera successiva, a una replica. 
Altrettanto numerosi sono stati gli inviti da parte degli insegnati di scuole primarie delle aree rurali affinché proiezioni di cartoni animati e documentari venissero organizzate in altre scuole vicine.

L'utilizzo dell'immagine come mezzo universale di comunicazione si è rivelato di grande efficacia: rompe il ghiaccio e supera ogni gap culturale, coinvolgendo il pubblico su tematiche verso le quali tutti si dimostrano sensibili, stimolando la comprensione e la ricerca di soluzioni comuni. Dopo la visione di film e documentari, infatti,  si ha sempre occasione per uno scambio di opinioni capace di creare relazioni e spingere verso nuove forme di cooperazione e l’identificazione di nuovi bisogni.

 


Durata del progetto
5 mesi

 

Paesi coinvolti
Marocco, Mauritania, Mali, Burkina Faso

 

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su Linkedin

torna indietro


Clicca qui per iscriverti alla nostra NEWSLETTER!

NEWS

CHI SIAMO

PROGETTI

VIAGGI

SOSTIENI

CONTATTI

Organizzazione Umanitaria

ONG Bambini nel Deserto ONLUS

via A.Casoli, 45 - 41123 Modena (ITALIA)

tel. +39 335 6121610

CF: 94094820365

sede@bambinineldeserto.org

© Copyright 2011-2017 Bambini nel Deserto  |  Privacy Policy  |  FAQ  |  Copyright  |  Credits