hvor gammel er lege oz cialis hjelp med reseptbelagte kostnader

Organizzazione Umanitaria
ONG Bambini nel Deserto Onlus

La scuola di Siny

BURKINA FASO

Regione del Plateau Central, Provincia di Oubritenga, Comune di Absouya, Villaggio di Siny

Istruzione e Infanzia

Costo del progetto: 36.300 €

Stato: PROGETTO COMPLETATO

Il progetto ha visto la costruzione di una scuola dotata di tre classi, di un magazzino e di un alloggio per il direttore, per consentire l'accesso agli studi primari per i bambini del villaggio di Siny.

La scuola è stata dedicata a Ryszard Kapuściński.

 


Contesto nazionale

In Burkina Faso le precarie condizioni in cui versano le famiglie non sempre consentono alle stesse di garantire ai propri figli una scolarizzazione adeguata. Molti bambini e ragazzi restano nei villaggi ad aiutare i propri genitori nella coltivazione dei campi; crescono quindi non sapendo né leggere né scrivere ed il loro unico mezzo di comunicazione resta la lingua parlata dal gruppo etnico al quale appartengono tagliandoli fuori da ogni possibilità di crescita culturale e lavorativa.
I dati di inizio millennio indicano che in generale solo due bambini su cinque hanno la possibilità di frequentare la scuola e che il tasso di scolarizzazione è del 40% per i maschi e del 38% per le femmine. La stessa campagna "TARGET 2015: halving world poverty" elaborata dall'ONU, pone tra i suoi obiettivi quello di assicurare l'istruzione elementare a tutti i bambini e le bambine del mondo.

In Africa esiste inoltre una forte disparità tra maschi e femmine per quanto riguarda l'accesso all'istruzione a causa della disuguaglianza tra i sessi che ancora oggi relega la donna in una condizione sociale inferiore e subalterna. Ancora adesso i genitori non si curano minimamente dell'educazione delle figlie, nella convinzione che per esse sia sufficiente imparare a svolgere mansioni domestiche in previsione del loro matrimonio. Il contesto sociale e la scarsa offerta educativa hanno quindi contribuito a marginalizzare le bambine e le ragazze a tutti i livelli (scuola primaria, scuola secondaria, università).
Sostenere e promuovere l'istruzione primaria non può quindi prescindere dall'obiettivo di incrementare in particolare quella femminile: le donne che hanno infatti ricevuto almeno un'istruzione di base tendono a sposarsi più tardi, ad accompagnare la gravidanza con controlli medici adeguati, a far crescere i propri figli in buone condizioni igieniche, ad aver cura della loro salute e della loro istruzione. L'istruzione e la formazione delle popolazioni rurali è una priorità strategica per l'Africa sub-sahariana nella lotta per sradicare povertà, fame, malnutrizione e analfabetismo.
La frequenza scolastica media per i maschi è di di 8,5 anni nelle aree urbane e di 5,5 anni nelle aree rurali. Per le femmine, la media si abbassa ed è rispettivamente di 7,6 nelle aree urbane e 4,3 anni nelle aree rurali. Inoltre per ogni 100 bambini delle aree urbane che hanno accesso all'istruzione elementare, solo 68 hanno la stessa possibilità nelle campagne; e per ogni 100 bambini che completano l'istruzione primaria nelle città solo 46 la completano nelle aree rurali. Secondo i dati delle Nazioni Unite, in Burkina Faso il tasso di analfabetismo è molto elevato, arrivando in alcuni casi a sfiorare picchi dell'80 per cento. Questa situazione è in gran parte causata dalle spese scolastiche (tassa d'iscrizione e acquisto del materiale didattico) che andrebbero a gravare su una situazione economica nella maggioranza dei casi già molto critica.
Ancora in base ai dati forniti dall'UNDP (Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo), in questi paesi il reddito pro capite commisurato al potere d'acquisto si aggira intorno a una media di appena 3 dollari al giorno. Soprattutto in campagna, la situazione è aggravata dall'elevato tasso di abbandono scolastico, dovuto alla stretta dipendenza del reddito familiare al raccolto stagionale: quando il raccolto va male, per la maggior parte delle famiglie risulta praticamente impossibile pagare la retta mensile della tassa scolastica d'iscrizione. Questa situazione innesca un meccanismo che con il tempo moltiplica il tasso di analfabetismo, generando di conseguenza altra povertà.

 


Contesto locale
Il villaggio di Siny, con i suoi circa mille abitanti, si trova a circa 110 km dalla capitale Ouagadougou, a est di Ziniaré.
Sono presenti nel villaggio tre pozzi a forage, uno dei quali è in panne. La gestione dell'approvvigionamento idirco avviene tramite il pagamento di una quota annuale: 500 CFA per le donne e 1000 CFA per gli uomini. Non molto distante da Siny c'è un piccolo barrage che si prosciuga tra il mese di gennaio e il mese di febbraio. Nei mesi tra ottobre e gennaio consente di praticare attività di giardinaggio.
Ogni famiglia dispone di un piccolo campo dove coltiva miglio, sorgo rosso, mais, arachidi, sesamo, cotone, durante la stagione delle piogge. Negli orti vengono prodotti pomodori, melanzane, cipolle. Oltre agli agricoltori, prevalentemente mossi, sono presenti allevatori peul, dediti all'allevamento di buoi, ovini, caprini.

Il CSPS più vicino si trova nel villaggio di Gonguen, a 9 km di distanza. Le vaccinazioni ai bambini vengono effettuate da infermieri che si recano al villaggio.
Il villaggio, che non ha mai avuto una scuola, nel 2008 ha fatto richiesta di autorizzazione allo Stato per aprire una sezione, ottenendo un insegnante. Sono dunque stati reclutati gli 58 alunni, di cui 27 maschi e 26 femmine, per formare una prima classe. Durante il primo anno scolastico l'attività scolastica si è svolta sotto un albero; poi è stato utilizzato un magazzino (costruito da una ONG belga per il mangime degli animali) e, prima della costruzione della scuola, le lezioni si svolgevano dentro a questo magazzino.

 

Dal punto di vista strutturale il progetto prevede per prima cosa la realizzazione di un'adeguata struttura scolastica, composta di tre aule, un magazzino e una cucina.
La presenza della struttura, soprattutto quando sarà corredata da una mensa scolastica che garantirà un pasto agli allievi, fungerà da incentivo significativo per le famiglie. Si stimolerà tuttavia un ulteriore riflessione attraverso attività mirate di sensibilizzazione e soprattutto attraverso l'attivazione di misure economiche di sostegno allo studio (borse di studio, microcrediti, fornitura materiale didattico).
Successivamente, la realizzazione di un impianto elettrico mediante sistema fotovoltaico favorirà l'accesso a corsi di alfabetizzazione degli adulti; in questo modo si favorirà un processo che porrà il polo scolastico sempre più al centro della vita del villaggio, rimarcandone gli effetti positivi per la popolazione.

 


Obiettivi
Il secondo degli otto obiettivi del millennio sottoscritti nel 2000 dai 189 stati membri delle Nazioni Unite, si prefigge espressamente, entro il 2015, di raggiungere l'istruzione primaria universale.

La frequenza scolastica, oltre a dare un'istruzione di base che potrà promuovere in prospettiva lo sviluppo culturale, garantisce ai bambini un luogo in cui crescere in relazione agli altri. La scuola svolge anche un importante ruolo sociale, ponendo un limite al diffuso fenomeno del lavoro minorile e garantendo un pasto quotidiano.

Obiettivo generale del progetto è dunque il miglioramento delle condizioni di vita sociali, economiche e culturali della popolazione rurale di Siny, grazie in particolare all'incentivazione e al sostegno della scolarizzazione.

Obiettivo specifico è l'aumento della frequenza scolastica primaria delle bambine e dei bambini del villaggio di Siny (almeno il 75% dei bambini in età scolare presenti nel villaggio).

 


Beneficiari diretti

  • I bambini da 6 a 12 anni del villaggio di Siny;
  • gli adulti che seguiranno i corsi serali.

 


Beneficiari indiretti
Le famiglie degli alunni (bambini e adulti) di Siny.

 

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su Linkedin

torna indietro


Clicca qui per iscriverti alla nostra NEWSLETTER!

NEWS

CHI SIAMO

PROGETTI

VIAGGI

FORUM

SOSTIENI

CONTATTI

Organizzazione Umanitaria

ONG Bambini nel Deserto ONLUS

via A.Casoli, 45 - 41123 Modena (ITALIA)

tel. +39 335 6121610

CF: 94094820365

sede@bambinineldeserto.org

© Copyright 2011-2017 Bambini nel Deserto  |  Privacy Policy  |  FAQ  |  Copyright  |  Credits