hvor gammel er lege oz cialis hjelp med reseptbelagte kostnader

Organizzazione Umanitaria
ONG Bambini nel Deserto Onlus

Les Enfants du... Jardin!

È il Primo Maggio quando arriviamo a Kao e probabilmente non è un caso, nel corso di una missione breve il cui programma abbiamo riscritto più volte.

Il progetto PASAS infatti ci riserva sempre sorprese positive che ne fanno un vero inno al lavoro.

È il Primo Maggio e piove: abbastanza inusuale al culmine della stagione secca e tanto abbondantemente che Ali, l'agronomo del villaggio, saputo del nostro arrivo un po' improvviso, consiglia di rimandare la visita. Il tempo (non meno di due ore!) di un indimenticabile poulet à l'aïl al ristorante Cayman e andiamo, domani dobbiamo rientrare a Ouaga.

Accolti sotto i buoni auspici dell'acquazzone anzitempo, notiamo la prima novità già nel villaggio; facendo tesoro della tecnica appresa con la costruzione dei pozzi all'interno del perimetro irriguo, gli abitanti hanno realizzato una struttura simile anche intorno al forage: una piattaforma in semplice terra con un canale di raccolta dell'acqua che inevitabilmente cade dai secchi e una vasca finale che ne permette il recupero.

La recinzione affittata è stata tolta: terminato il raccolto, non serve più e si può risparmiare su questo costo. È stata quindi ripristinata la protezione solo intorno alla pepinière.

La traccia di una piccola moschea è stata disegnata con i mattoni prodotti con la terra di scavo dei pozzi, accanto al vivaio delle specie destinate alla riforestazione.

Con i proventi della vendita del primo raccolto, le donne di loro iniziativa hanno inoltre assunto due guardiani che a turno sorvegliano il perimetro del progetto. 

Tra le altre novità: lo scavo a maggior profondità dei primi cinque pozzi e l'avvio dei lavori per il sesto, l'introduzione tra le specie del vivaio di alcune piante medicinali e la creazione di sette ulteriori parcelle.

Insomma, Kao è un vero pullulare di attività al punto che, se continuerà a sviluppare e realizzare con questo ritmo idee nuove - cosa di cui siamo certi - a breve per poter continuare a operare qui dovremo ripensare il nostro nome: in questo villaggio infatti più che Les Enfants du Désert saranno di casa Les Enfants du Jardin!

 

(Ouahigouya, 2 maggio 2014)

 

 

 

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su Linkedin

torna indietro


Clicca qui per iscriverti alla nostra NEWSLETTER!

NEWS

CHI SIAMO

PROGETTI

VIAGGI

SOSTIENI

CONTATTI

Organizzazione Umanitaria

ONG Bambini nel Deserto ONLUS

via A.Casoli, 45 - 41123 Modena (ITALIA)

tel. +39 335 6121610

CF: 94094820365

sede@bambinineldeserto.org

© Copyright 2011-2017 Bambini nel Deserto  |  Privacy Policy  |  FAQ  |  Copyright  |  Credits