hvor gammel er lege oz cialis hjelp med reseptbelagte kostnader

Organizzazione Umanitaria
ONG Bambini nel Deserto Onlus

Finalmente aperta la Maison des Enfants!

Ebbene sì, abbiamo aperto la scuola la nostra prima scuola materna.

Sono stati mesi difficili, molto molto faticosi: ritardi inevitabili e difficoltà di ogni tipo. Ma alla fine ce l'abbiamo fatta!

 

 

D’accordo con i genitori abbiamo aperto le attività presso la scuola materna anche se mancano ancora la pavimentazione e la tinteggiatura. Molte mamme e alcuni papà hanno risposto alla nostra richiesta d’aiuto partecipando attivamente alla due giorni di sistemazione dell’area cortiliva e rendendo la scuola vivibile.  E adesso, vedere questi 34 bambini dai 3 ai 5 anni, dentro a questa scuola e a questo cortile, è un’emozione grande, che ripaga della tanta fatica.

 

 

Alcuni di loro, quelli che abitano nelle capanne vicino alla scuola, hanno vissuto per mesi il cantiere con me: abbiamo giocato, cantato, fatto musica con i il legname sparso. Sono stati loro a darmi la forza. Ma non tutti erano iscritti. Quando ho consegnato ad alcuni genitori la tenue (divisa) per i loro bambini, erano presenti anche C. e B.

B. è orfano di padre e la madre ha gravi problemi di salute. Impossibile pagare l’iscrizione, nonostante la cifra sia bassa.

C. vive con la nonna, la madre è lontana, il padre è venuto a chiedere se potevamo accogliere la bambina pur non potendo sostenere i costi d'iscrizione. Quando C. ha visto che davo il completino* ai suoi amici si è fatta da parte, seria, triste.

Ho mandato a chiamare i parenti e ho dato le tutine anche a B. e a C. dicendo che avevo trovato delle persone disposte a sostenerli. Non è vero, ma so che le troverò.

Il primo giorno di scuola, abituata a vederli del colore della terra, quasi non li ho riconosciuti così lavati e vestiti!

B. e C. non sono gli unici a non poter pagare, ma contiamo di trovare chi ci possa aiutare, perché sono proprio questi i bambini a cui è necessario dare un’opportunità.

 

 

La prima settimana si è svolta senza particolari problemi: a parte i piccini che a volte piangono di nostalgia (e fanno venire voglia di piangere), i più forti che cercano di sopraffare gli altri, i più timidi che cercano di rendersi invisibili, i più viziati (ebbene sì, esistono anche in Burkina Faso) che non ascoltano e fanno quello che vogliono… Ma tutti, nessuno escluso, interessanti, curiosi di conoscere e scoprire. Esattamente come tutti i bambini del mondo.

 

Da Nagreongo - Burkina Faso - Bruna Montorsi

 

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su Linkedin

torna indietro


Clicca qui per iscriverti alla nostra NEWSLETTER!

NEWS

CHI SIAMO

PROGETTI

VIAGGI

SOSTIENI

CONTATTI

Organizzazione Umanitaria

ONG Bambini nel Deserto ONLUS

via A.Casoli, 45 - 41123 Modena (ITALIA)

tel. +39 335 6121610

CF: 94094820365

sede@bambinineldeserto.org

© Copyright 2011-2017 Bambini nel Deserto  |  Privacy Policy  |  FAQ  |  Copyright  |  Credits