hvor gammel er lege oz cialis hjelp med reseptbelagte kostnader

Organizzazione Umanitaria
ONG Bambini nel Deserto Onlus

Cinema du Désert - Bye Bye Romania

Et voilà un forte rumore in uno dei veicoli !! I 3 giorni di viaggio programmati si trasformano in 10 !!  La nostra avventura in Romania continua a sorprenderci con nuovi imprevisti !
La nostra avventura in Romania continua a sorprenderci con nuovi imprevisti! Prima di lanciarsi nella giungla Bucarestiana abbiamo previsto uno stop a Targoviste, a 70 km dalla capitale, per approfittare dell'ospitalità (una doccia calda e una lavatrice non si rifiutano mai in viaggio!) di Hal, un amico inglese e passare una serata insieme a lui. Proprio qui comprendiamo che il rumore che sentivamo nel furgone mercedes è molto più grave di quel che pensavamo. Decidiamo quindi di rimanere sul posto per evitare un possibile grave incidente e per eseguire le riparazioni necessarie.

 

 


NON SEMPRE I PROBLEMI VENGONO PER NUOCERE

Ancora una volta, abbiamo avuto molta fortuna nel risolvere i nostri problemi : alla ricerca di un meccanico incontriamo per caso Mihail, confermato e affidabile meccanico di camion, titolare di una società di trasporti che ha vissuto in Italia per molti anni e quindi parla italiano perfettamente! Lui ha fatto di tutto per aiutarci spendendo il meno possibile, a cuore aperto ci ha dimostrato la sua grande generosità. Molto rapidamente è diventato amico di tutto il team, ogni giorno é venuto a trovarci portandoci in regalo prodotti tipici della sua terra (pane, vino, salame, dolci...).

Per risolvere i danni meccanici ci accompagna in una gigantesca officina di proprietà di un amico, con attrezzi ultra moderni e una professionalità eccellente; sembrava di essere in un garage in Germania, solo la fattura ha fatto la differenza:-) ! Anche nell'officina ci hanno riempiti di attenzioni e affetto, son rimasti stupiti e affascinati dalla follia del nostro progetto e dopo aver lavorato per noi  fin oltre l'orario di lavoro  hanno organizzato una colletta e ci hanno offerto del cibo e qualche Lei (moneta locale) nonostante il loro magro salario.  
Con grande attenzione Mihail ha controllato lo stato di tutti i tre i veicoli e ha regolato anche un problema allo Scania che da un po' « fumava bianco ».  Noi da grandi assi della meccanica attribuivamo questo ad un passaggio d'acqua nel circuito di combustione e invece Mihail in meno di 3 minuti ha rilevato che il problema derivava da un iniettore rotto e ha trovato un posto per ripararlo ad un prezzo per cosi dire « rumeno ».
Per salutarci ci in invita a casa sua per un delizioso barbecue, indimenticabile sarà per tutti questa serata dove scopriamo il suo lato di musicista e insieme balliamo e cantiamo al suono della fisarmonica e del piano fino a tarda notte. Questi incontri inaspettati e questi gesti di generosità ci hanno confermato che dietro una facciata un po' fredda e distante dei rumeni, c'è in realtà una grande generosità e ospitalità. Ci vien quindi spontaneo riflettere e provare un po' di vergogna  per come gli immigrati sono trattati nei nostri paesi.

Felici degli incontri e dei nuovi legami di amicizia ma anche molto tristi per aver dovuto annullare il nostro appuntamento con l'Associazione Parada a Bucarest, dato il nostro ritardo e il loro calendario pieno di impegni e la tournee' in atto in Italia che vede molti educatori dell'associazione fuori paese, accordarci per un'altro appuntamento di cinema e attività  non é stato purtroppo possibile.

 


APPUNTAMENTI FUORI PROGRAMMA
Ma l'importante é di rimanere attivi ! Mentre una parte del gruppo lavora per regolare i veicoli, un'altra, tra una lavatrice e l'altra, parte alla ricerca di contatti e appuntamenti fuori programma.
Ci siamo presentati all'ufficio per la protezione dell'infanzia di Targoviste che ci ha permesso di proiettare un film all'interno di un istituto per ragazzi con problemi di dipendenza e disagio sociale. Qui ci si è aperto un grande punto interrogativo. Non siamo riusciti a creare un legame nè con gli educatori nè con i ragazzi e le ragazze, l'ambiente era freddo e distaccato. Ci siamo posti molte domande : in primis sulla scelta del film e in seguito discutendo e riflettendo tra di noi abbiam capito che il risultato é dipeso da una serie di cose diverse, ma questa esperienza ci ha permesso di migliorarci e di comprendere meglio i passi da fare per integrarsi e svolgere al meglio le nostre attività. Ancora più motivati, il pomeriggio seguente partiamo per il nostro secondo appuntamento in una scuola per bimbi ed adolescenti con deficit fisici e mentali. Aiutati dalla direttrice abbiamo programmato il nostro intervento, scelto insieme il documentario appropriato, visionato e preparato gli spazi, il nostro pubblico é composto da circa 70persone. A nostra disposizione l'anfiteatro per il cinema e 3 aule per i laboratori : musica con loop station, giocoleria ed il gioco di carte da mimare top face. Abbiamo proiettato Bebé, un documentario che mostra il primo anno di vita di 4 bambini in diversi stati del mondo e mostra le differenze e le sottili somiglianze di questi bimbi : un'ora e venti minuti seguiti con attenzione e sorrisi da tutti ! Una giornata intensa e piena di belle emozioni. Siamo rimasti stupiti nel vedere che malgrado le differenze di età e di handicap, c'è di fondo una grande accettazione, rispetto e reciproco aiuto tra di loro, i piu' grandi si prendono cura dei piu' piccoli e i piu' spigliati aiutano ad agevolare la relazione con chi è piu' in difficoltà. Il laboratorio di musica, dopo un inizio un po' caotico è terminato con successo e con una grande fiesta !

 


CIAO CIAO GONZALO !
Dopo aver viaggiato insieme per oltre un mese con Lorenzo, ultimo acquisto del team , è con grande tristezza che lo salutiamo con un arrivederci e gli auguriamo buon viaggio di ritorno.
Da Targoviste il nostro giovane, sorridente, propositivo ed energico Gonzalo prende l'autobus per 35 ore di viaggio verso l'Italia. Grazie di cuore a lui e a tutto l'aiuto che ha dato per la preparazione di « Maggie » il camion 4x4 italiano e per la sua gioia di vivere, i suoi sorrisi dal mattino a sera, per la sua giovane energia, per i suoi consigli ! Drum bun Lorenzo !

 

 

 

 

 

 

 

 



IN MARCIA PER BUCAREST E DINTORNI
E il viaggio continua ! I camion sistemati, scaldiamo i motori, pronti partenza e via in direzione Bucarest. Tra le cose da fare c'è il recupero dei passaporti presso l'ambasciata. Vi chiedete se gli avevamo dimenticati a casa nel delirio pre-partenza ??? No !
Nell'organizzazione del viaggio una delle cose più complicate è stato l'ottenimento del Visto per la Russia e averlo ancora valido al nostro arrivo in frontiera.
Normalmente quando si ottiene un visto si ha un lasso di tempo limitato per attivarlo, cioè per entrare nello stato. Visto le tempistiche del nostro viaggio via terra, se ottenivamo il visto poco prima di partire al nostro arrivo al confine russo non sarebbe stato più valido. Il piano A era l'ottenimento del doppio passaporto teoricamente previsto dalla legislazione europea : in Francia possibile e facile, il Italia molto più complicato ma fattibile, in Spagna impossibile. Siamo quindi passati al piano B: cominciare il viaggio e percorrere i primi paesi europei con la sola carta d'identità e lasciare ad un'agenzia apposita (Action Visa) il compito di sbrigare le formalità di richiesta di invito nello Stato e di rilascio del visto per 6 mesi con entrata multipla per la Russia e il seguente invio dei passaporti tramite ambasciata. Ed eccoci qua, dopo 47 giorni di viaggio, a ritirare i passaporti a Bucarest.
Un breve stop nella capitale, un colpo di telefono per un appuntamento con Parada che ci invita a partecipare ad uno spettacolo organizzato in una stazione della metropolitana in occasione di una festa  interculturale. L'associazione con i suoi ragazzi di strada : giocolieri, clown, contorsionisti e acrobati rappresentano lo stato Italiano. Rimaniamo affascinati dal talento di questi bimbi con un retroscena e una realtà di vita molto dura. Parada svolge uno straordinario lavoro con questi bambini/e e ragazzi/e : intrecciano relazioni di fiducia, di sostegno e di aiuto offrendo una motivazione quotidiana e una disciplina basata sulle arti circensi, che dà la possibilità a ragazzi e bambini allo sbando di mettersi alla prova, di imparare e di eseguire con costanza esercitazioni e spattacoli.



CERNICA
Un villaggio nella periferia di Bucarest, nostro campo base mentre si svolgono gli impegni nella capitale.
Poco dopo il nostro arrivo si avvicinano curiosi bimbi Tzigani desiderosi di conoscerci. Con la barriera della lingua e il loro modo di fare a volte invadente e provocatorio abbiamo qualche difficoltà a scambiare con loro ma eccoci qua con hula hoop, palline, boolas, frisbee, musica e microfono e il gioco è fatto ! Come gran finale proponiamo una serata di Cinema sotto le stelle in riva al lago !


 


Bye Bye Romania, welcome Bulgaria !
Grazie per essere con noi fin qui al fondo della Romania, davanti a noi il Danubio, dall'altra parte un nuovo Paese. Una piattaforma in ferro è l'unico mezzo di trasporto per attraversare il maestoso fiume... noi e i nostri camion, ohlala che brividi !

 

 

 

 

 


FINE PRIMO STATO: SI TIRANO LE SOMME
Risultato dei conti: 3 settimane di ritardo, 1 cane che ci ha lasciato, uno dei nostri membri che torna felicemente a casa, svariati problemi meccanici ma anche 2300 km, 11 giornate e serate di cinema, 20 ore di workshop e laboratori e  tanti nuovi amici..... allora Romania, ti amo o non ti amo ?

Malgrado tutto e grazie a tutto, possiamo dire che amiamo la Romania, per i suoi paesaggi, ma soprattutto per il suo popolo e i suoi bambini ! Toccati nell'animo da questa gente di buon cuore, che dietro una facciata un po' distante, dopo aver abbattutto questa sottile barrierra, dimostrano un'immensa generosità !
a presto......... Nell'attesa, continuamo a ringraziarvi per aver reso possibile questa avventura. Voi potete continuare a seguirci qui: facebook site vimeo

 


Copyright © 2015 Lezards Migrateurs, All rights reserved.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su Linkedin

torna indietro


Clicca qui per iscriverti alla nostra NEWSLETTER!

NEWS

CHI SIAMO

PROGETTI

VIAGGI

SOSTIENI

CONTATTI

Organizzazione Umanitaria

ONG Bambini nel Deserto ONLUS

via A.Casoli, 45 - 41123 Modena (ITALIA)

tel. +39 335 6121610

CF: 94094820365

sede@bambinineldeserto.org

© Copyright 2011-2017 Bambini nel Deserto  |  Privacy Policy  |  FAQ  |  Copyright  |  Credits