hvor gammel er lege oz cialis hjelp med reseptbelagte kostnader

Organizzazione Umanitaria
ONG Bambini nel Deserto Onlus

In Africa Informati. Ghana

Ghana al 11/01/2015

 

 

Documenti necessari per l’ingresso nel Paese

- Passaporto con validità residua di almeno tre mesi dal momento dell’arrivo nel Paese.

- Visto, da richiedere prima della partenza presso la Rappresentanza  del Ghana competente per il luogo di residenza del richiedente.

Le Autorità ghanesi hanno altresì annunciato l’entrata in vigore, dal 25 gennaio 2013, di un nuovo sistema di registrazione che prevede il rilascio di una carta di identità ai cittadini stranieri presenti nel Paese per periodi superiori ai 90 giorni.

- Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla.

 

Vaccinazioni obbligatorie

Febbre gialla

 

Situazione sanitaria (Fonte: Viaggiare Sicuri. http://www.viaggiaresicuri.it)

Strutture sanitarie:

La situazione sanitaria in generale è carente.  Le strutture medico-ospedaliere sono spesso prive di equipaggiamento di base soprattutto nelle aree rurali e le norme igieniche non vengono rispettate. Il personale medico operante, tra cui si annoverano periodicamente volontari europei (anche italiani) e nordamericani, ha una grande esperienza riguardo alle malattie tropicali.

Abbastanza buona la reperibilità dei medicinali più comuni, mentre più difficile quella che medicinali specifici. I medici di fiducia dell’Ambasciata sono il Dr. Edmund Delle, “Rabito Clinic, Osu”, Accra, tel. 0302 – 774526 e 0244 312699  ed il Dr. Solomon K.D.D. Pomenya, University Hospital, Legon (Accra), tel. 0243045335/0206301472.

Esiste un servizio di rimpatrio sanitario, gestito da un’organizzazione tedesca, che assicura, a pagamento, anche il trasporto in elicottero da qualsiasi località del Paese verso la capitale. Per ulteriori informazioni rivolgersi a West African Rescue Association Ltd. PMB CT 266 Cantonments Accra (Ghana), tel. 00233 302 781258, fax 021 781259, Cell. 00233 0244312496/00233 02444312497, e-mail Help@westafrican-rescue.com, Home page:  www.westafrican-rescue.com

Si elencano qui di seguito alcune strutture sanitarie di livello “accettabile”:

-  37 Military Hospital -  Liberation Avenue  Accra - Tel.0302 767691

-  Nyaho Medical centre - 35  Aviation Rd  -Airport Resid. Area,  Accra

   Tel 0302 775341/775291 - Email: nyaho@africaonline.com.gh

    www.nyahomedical.com

-  Lister Hospital - tel. 0302 812326/0303 409030,

   email info.listerhospital@ghana.com ; www.listerhospital.com

-  Trust Hospital tel. 021776787/021777137/021771694

-  Tema General Hospital - Hospital Rd Community 9 – Tema  0303302694

 

Malattie presenti:

Diffuso il virus dell’HIV/AIDS e altre malattie veneree. Inoltre, in forma ricorrente a seconda delle regioni, sono presenti le seguenti malattie: tifo, epatite virale, filaria, schistomiasi, salmonella e meningite.

In sensibile aumento i casi di colera, soprattutto della Greater Accra Region.

La malaria è endemica. Casi di meningite sono stati segnalati nella Northern Region.  E’ inoltre presente la bilharziosi.

 

Avvertenze:

Si consiglia

- di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese;

- previo parere medico, la vaccinazione contro il tifo, l’epatite A e B, il tetano e la meningite, soprattutto per chi intenda recarsi nelle aree rurali del Paese;

- essendo il Paese ad alto rischio malarico, si consiglia, previo parere medico, la profilassi antimalarica (Clorochina e Paludrine). In caso di viaggi all’interno del Paese, si consiglia di avere sempre a disposizione una confezione di medicinali, in caso di attacchi di malaria improvvisi. La migliore prevenzione si effettua, in ogni caso, con l’uso di repellenti contro le punture di insetti, utilizzando un abbigliamento che copra tutte le parti del corpo specialmente nelle ore che vanno dal tramonto all’alba e alloggiando in ambienti dotati di zanzariere. Consultare al riguardo il Focus Sicurezza Sanitaria – Misure preventive contro malattie trasmesse da puntura di zanzara” di questo sito;

- massima cautela nelle zone rurali e forestali a causa della presenza di serpenti il cui morso può essere mortale, specie se non si interviene con celerità.

- di disinfettare le verdure prima di consumarle preferendo quelle cotte

- di bere acqua in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio;

- di non bagnarsi o nuotare in acque dolci, per la presenza di  schistomiasi (bilharzia);

- si raccomanda infine di non consumare cibi all’interno dei mercati o acquistati sulle bancarelle. Non consumare verdure crude e frutta se non preventivamente disinfettate.

 

Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori di età superiore a nove mesi.

 

 

Sicurezza (Fonte: Viaggiare Sicuri. http://www.viaggiaresicuri.it)

Gli atti di criminalità comune sono recentemente aumentati. Sono state registrate nella capitale diverse rapine a mano armata ai danni di stranieri, soprattutto nelle ore serali e notturne. Cittadini  stranieri sono stati assaliti con armi da taglio e/o da fuoco dentro o fuori dalle loro case, mentre erano in macchina, si spostavano in taxi o a piedi. Nel corso di alcuni di questi episodi sono stati feriti o uccisi cittadini europei che avevano cercato di opporre resistenza. Particolare attenzione e’ consigliata ai visitatori della spiaggia di Kokobrite ,vicino Accra, dove recentemente si sono verificati episodi di aggressione a scopo rapina .

Per ridurre la vulnerabilità a questo tipo di crimine, si consiglia di usare particolare prudenza nelle ore notturne e, in genere, di non viaggiare dopo il tramonto, ma di spostarsi invece, se possibile in gruppo, evitando i mezzi di trasporto comuni e utilizzando solo taxi che espongono il numero di registrazione (servizio registrato presso le Autorità).

 

Si raccomanda, inoltre, di evitare le zone isolate, i quartieri poveri e i locali di dubbia reputazione, di non indossare o esibire gioielli e altri oggetti di valore e maneggiare il denaro con discrezione.

 

Nelle abitazioni si suggeriscono misure di prevenzione quali chiusure di sicurezza, inferriate alle finestre, sorveglianza notturna e sistemi di allarme.

 

Si registrano numerosi casi di truffe ai danni di turisti e cittadini stranieri, architettate da singoli individui o da gruppi organizzati, che spesso adescano le proprie vittime tramite Internet richiedendo successivamente e a diverso titolo l’invio di somme di denaro e quelle perpetrate a danno di incauti acquirenti di appezzamenti di terreno.

 

Avvertenze:

Si consiglia di

- alloggiare in alberghi che diano garanzie di sicurezza, igiene e comfort;

- contattare, all’arrivo nel Paese, l’Ambasciata d’Italia ad Accra per notificare la propria presenza ed il proprio recapito in loco;

- portare con sé copia dei documenti d’identità, lasciando gli originali custoditi  in un luogo sicuro;

- di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel sito DoveSiamoNelMondo 

 

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga (leggere o pesanti):

le pene previste in caso di arresto per uso e detenzione di sostanze stupefacenti sono abbastanza pesanti così come le pene per i reati contro la persona e la morale (anche nei confronti di cittadini stranieri incorsi in siffatti reati).

 

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori:

Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti sia in loco che al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

Si sottolinea infine che il codice penale  ghanese considera reati gli atti contro natura, di gravita’ variabile (art.104 del codice penale)

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

 

 

Ultime notizie (Fonti: Viaggiare Sicuri. http://www.viaggiaresicuri.it)

Sicurezza:

Gli atti di criminalità comune sono recentemente aumentati. Sono state registrate nella capitale diverse rapine a mano armata ai danni di stranieri, soprattutto nelle ore serali e notturne. Sono stati assaliti cittadini stranieri con armi da taglio e da fuoco dentro e fuori dalle loro abitazioni, mentre erano in macchina o si spostavano in taxi o a piedi. Nel corso di alcuni di questi episodi sono stati feriti o uccisi cittadini europei che avevano cercato di opporre resistenza.

Per ridurre la vulnerabilità a questo tipo di crimine, si consiglia di usare particolare prudenza nelle ore notturne e, in genere, di non viaggiare dopo il tramonto, ma di spostarsi invece, se possibile in gruppo, evitando i mezzi di trasporto comuni e utilizzando solo taxi che espongono il numero di registrazione (servizio registrato presso le Autorità). Si sono segnalati due casi di stupro ai danni di donne straniere, avvenuti entrambi in tarda serata.

Si raccomanda, inoltre, di evitare le zone isolate, i quartieri poveri e i locali di dubbia reputazione, di non indossare o esibire gioielli e altri oggetti di valore e maneggiare il denaro con discrezione.

Nelle abitazioni si suggeriscono misure di prevenzione quali chiusure di sicurezza, inferriate alle finestre, sorveglianza notturna e sistemi di allarme.

 

Si registrano numerosi casi di truffe ai danni di turisti e cittadini stranieri. Alcune sono architettate da singoli individui o da gruppi organizzati che spesso adescano le proprie vittime tramite Internet richiedendo successivamente e a diverso titolo l’invio di somme di denaro, altre invece vengono perpetrate a danno di incauti acquirenti di oro e di appezzamenti di terreno.

 

Per informazioni si prega contattare l’Ufficio Commerciale dell’Ambasciata.

 

Nelle aree minerarie (in particolare Ashanti e Western Region) si registra un aumento della violenza (anche con alcuni omicidi), legata al fenomeno dell’estrazione illegale di oro, cosa che sta rendendo pericoloso recarsi nelle suddette zone. Si raccomanda a tutti i connazionali di informarsi correttamente sulla stringente normativa ghanese che regola l’attività di estrazione dell’oro prima di intraprendere qualsiasi contatto o attività economico-commerciale nel settore. In proposito, e nel rimandare comunque alle pertinenti informazioni che potranno essere fornite dalle Autorità locali si segnala che la “Minerals and Mining Law 1986 – PNDCL 153” stabilisce che le attività minerarie di piccole dimensioni, comprese tra i 4 ed i 25 acri, possano essere praticate soltanto da cittadini ghanesi in possesso di licenza. Si precisa che la licenza non può essere ceduta in affitto, a meno che non sia stata rilasciata apposita approvazione dagli Enti preposti, così come è fatto divieto ai minatori ghanesi di affittare servizi forniti da stranieri (ad esempio macchinari) senza apposita autorizzazione. Si ricorda che l’oro può essere acquistato soltanto dalle Società in possesso di apposita licenza rilasciata dalla “Minerals Commission”. Per i contravventori stranieri e’ previsto l’arresto e l’espulsione dal Paese. In questo contesto, il 1 giugno 2013 il Governo ghanese ha avviato l'"Operation Halt" per combattere l’occupazione dei minatori illegali, di qualsiasi nazionalità.

 

Sanità:

L’epidemia di colera, che da circa sei mesi ha fatto registrare diverse migliaia di casi, e’ ancora in corso . Quasi tutto il Paese e’ stato colpito anche se il  numero maggiore di casi si registra nella Greater Accra Region.  Si invita ad osservare norme igieniche rigorose, in particolare a non consumare cibi all’interno dei mercati o acquistati sulle bancarelle lunghe le strade, verdure crude e frutta se non preventivamente disinfettate e di bere solo bevande in bottiglie sigillate.

 

Non sono stati fino a questo momento registrati casi di Ebola nel Paese. E’ stato istituito presso l’aeroporto internazionale di Accra un punto di controllo e isolamento per i viaggiatori provenienti dai paesi colpiti dal virus.  Ai viaggiatori provenienti da tali paesi viene richiesto di compilare un formulario e viene loro misurata la temperatura con termometri non da contatto.

 

Per maggiori informazioni sul virus e sulle misure precauzionali da adottare, si invitano i cittadini italiani che intendono recarsi nel Paese a consultare il Focus “Ebola” sulla homepage di questo sito.

Si rinvia anche al sito dell'Organizzazione Mondiale della Sanità http://www.who.int/csr/disease/ebola/en/ ove vengono forniti costanti aggiornamenti sulla diffusione del virus in Africa occidentale.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su Linkedin

torna indietro


Clicca qui per iscriverti alla nostra NEWSLETTER!

NEWS

CHI SIAMO

PROGETTI

VIAGGI

SOSTIENI

CONTATTI

Organizzazione Umanitaria

ONG Bambini nel Deserto ONLUS

via A.Casoli, 45 - 41123 Modena (ITALIA)

tel. +39 335 6121610

CF: 94094820365

sede@bambinineldeserto.org

© Copyright 2011-2018 Bambini nel Deserto  |  Privacy Policy  |  FAQ  |  Copyright  |  Credits