hvor gammel er lege oz cialis hjelp med reseptbelagte kostnader

Organizzazione Umanitaria
ONG Bambini nel Deserto Onlus

Garage Italia: risultati raggiunti e prossime tappe

Le missioni di monitoraggio svoltesi nel mese di agosto ci hanno riportato notizie positive sulle attività di formazione e i progressi di apprendimento dei nostri giovani meccanici "da moto" a Ouagadougou (Burkina Faso).

 

 

 

Le migliorie alla struttura

È adesso il momento di pensare a qualche ulteriore miglioria della già bella struttura di Garage Italia. Durante la stagione delle piogge abbiamo infatti rilevato la necessità, del resto già prevista, di dotare il grande hangar di tende di plastica avvolgibili a difesa dalle piogge scroscianti e di completare la canalizzazione delle grondaie fino a terra.

Il piccolo corridoio che corre internamente lungo tutto il muro di cinta dell’hangar sarà piantumato con piantine che verranno acquistate nel vivaio di Kao, il villaggio fiore all’occhiello dell’intervento di Bambini nel Deserto per la sovranità alimentare nella regione del Nord.

 

Con i prossimi fondi provvederemo inoltre a dotare di armadietti lo spogliatoio dei ragazzi. Ordine e pulizia della struttura continuano a essere punti fermi dell’educazione di giovani allievi: la cura delle loro divise da lavoro così come la regola di riporre sempre in ordine gli utensili rientrano nello stesso obiettivo formativo.

Una delle stanze dell’edifico interno è stata attrezzata per ospitare stagisti e meccanici in arrivo dall’Italia per dare il loro contributo alle attività del Garage. Nel mese di agosto, come vi abbiamo già raccontato, alcuni dei volontari coinvolti nel progetto Leggere e scrivere in Burkina Faso hanno dedicato parte del loro tempo all’alfabetizzazione degli apprendisti.

 

A piano è anche la volontà di dotare il centro di una piccola zona cucina.

È stata accolta la richiesta dei ragazzi – molti dei quali provengono da quartieri troppo lontani per poter rientrare durante la pausa – di avere un piccolo sostegno che permetta loro di acquistare il pranzo. Un accordo è stato raggiunto col piccolo maquis aperto proprio di fronte al Garage. Al momento la spesa viene coperta con i fondi raccolti da Bambini nel Deserto: a tendere dovrà rientrare nel programma di auto-sussistenza del Garage.

 

 

Lo sviluppo professionale

Nel corso delle ultime settimane Mustafa, meccanico esperto, ha iniziato ad affiancare Adama senior nella conduzione dell’officina (dopo l’improvvisa partenza del collega Adama junior, Adama senior aveva portato avanti da solo la gestione del garage, sia per le attività commerciali rivolte ai clienti, sia per la formazione dei ragazzi).

 

Come previsto, dopo un periodo di avviamento, le attività commerciali iniziano ora a decollare. Per questo, per dare agli allievi del primo corso la possibilità di mettere effettivamente in pratica quanto appreso, si è deciso di prolungare fino a dicembre la loro permanenza al Garage, inizialmente pianificata con conclusione alla fine di ottobre.

 

Inoltre, in un processo di crescita professionale che intende coinvolgere tutti gli attori del progetto, da un lato Adama, in quanto capo-officina, prenderà in mano ogni aspetto della gestione interfacciandosi direttamente con Sama, referente locale di Bambini nel Deserto; dall’altro, Momo, che ha seguito da vicino tutti gli aspetti operativi della fase di avviamento, concentrerà il proprio impegno sulle attività di marketing finalizzate alla promozione del Garage: volantinaggi, annunci radio e offerte speciali per attirare clienti, contatti con le scuole per far conoscere agli studenti l’opportunità di frequentare il Garage.

 

 

Formazione e scambi a favore degli allievi

L’azione nelle scuole prevede anche di sensibilizzare, attraverso l’appoggio dei direttori, gli studenti più grandi che molto spesso si recano al lycée proprio in motorino, offrendo loro la possibilità di momenti di scambio coi ragazzi del Garage. L’obiettivo è duplice: avvicinare gli studenti al mondo del lavoro e consentire un’interazione fra giovani appartenenti a classi sociali diverse.

Nel frattempo, grazie alla disponibilità di una delle insegnanti della vicina scuola di Cissin, ragazze e ragazzi del Garage possono proseguire nel percorso di alfabetizzazione avviato nel mese di agosto, mentre Momo prosegue nelle esercitazioni di informatica per coloro che già sanno leggere e scrivere, anche grazie a un pc ricevuto in dono.

 

 

 

(14 settembre 2014)

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su Linkedin

torna indietro


Clicca qui per iscriverti alla nostra NEWSLETTER!

NEWS

CHI SIAMO

PROGETTI

VIAGGI

SOSTIENI

CONTATTI

Organizzazione Umanitaria

ONG Bambini nel Deserto ONLUS

via A.Casoli, 45 - 41123 Modena (ITALIA)

tel. +39 335 6121610

CF: 94094820365

sede@bambinineldeserto.org

© Copyright 2011-2017 Bambini nel Deserto  |  Privacy Policy  |  FAQ  |  Copyright  |  Credits