slide1

ECO-OAS Implementazione del Dinamismo Economico
nella regione di Hassi Labiad - Merzouga

Il tuo impegno

Il turismo è stato definito come la miglior opportunità di scambio culturale in tempi di pace.

Ma lo scambio culturale, perché sia efficace, bisogna che sia attivo. Vale a dire che deve essere voluto. E più fortemente lo si vuole più si rivela intenso e costruttivo. L'intenzionalità dello scambio culturale tra residente e visitante è quella che fa in modo che ogni momento di contatto diventi un'occasione per mettere a confronto estrazioni culturali differenti. E per fare questo non basta che chi offre il proprio patrimonio abbia lavorato per riconoscerne gli elementi e per costruire dei percorsi di valorizzazione. Bisogna che anche il turista richieda con forza che ogni momento della sua esperienza turistica sia costruito intorno alla scoperta cultura locale. Sebbene il turismo di massa si sia ormai appiattito su un tipo di esperienza "easy" in cui non sono le proprie abitudini e convinzioni quelle che si mettono in gioco, ma ci si limita a prendere i bocconi più facilmente digeribili di una cultura spesso profondamente diversa, questo non vuol dire che si debba puntare su una mera teatralizzazione degli aspetti culturali locali più simbolici. Anche perché in questo modo si contribuisce solo alla banalizzazione e zll'appiattimento della complessità culturale che ogni popolo porta con sé.

Il ruolo del turista diventa, in quest'ottica, di fondamentale importanza per diversi motivi.

In primo luogo per la valorizzazione economica della cultura locale che il turismo suppone e che spesso contribuisce alla necessaria resistenza di essa agli assalti di una globalizzazione galoppante e omologante contro cui le piccole comunità sono inermi. Anche evitando le migrazioni di massa che ben conosciamo.

In secondo luogo, il ruolo attivo del turista nel cercar di fomentare la valorizzazione di tutta la cultura e l'ambiente locale, chiedendola e mettendola alla base della promozione che egli farà della località una volta a casa, sono strumenti importantissimi per far sì che questo tipo di visione del turismo si diffonda e venga considerato più redditizio di quello orientato verso l'offrire al cliente ciò che egli vuole.

Vale a dire che c'è una forte corresponsabilità del turista nel mantenimento di una cultura, in questo caso, millenaria e fragile, davanti a un'attività economica che potenzialmente può destabilizzarla radicalmente.

È per questo che vi chiediamo il vostro aiuto.

Noi abbiamo lavorato alacremente per svelare alle popolazioni locali gli aspetti più reconditi del proprio patrimonio naturale e culturale e per fargli credere che è la valorizzazione di ciò che hanno quello che più gli conviene fare nel mercato selvaggio del turismo.

Ma abbiamo bisogno di voi turisti per dimostrargli che è vero.

Senza di voi tutto il lavoro effettuato rimane un momento passeggero nella storia di un'attività turistica che si avvia velocemente verso un appiattimento culturale e una degradazione ambientale che presto potrebbe diventare irreversibile, con immense perdite per tutta l'umanità.

Quello che vi chiediamo è di utilizzare le informazioni che vi mettiamo a disposizione in questo sito, come gli impegni presi e siglati attraverso la convenzione, le campagne attivate, la lista di prodotti locali acquistabili e quanto altro possa contribuire allo sviluppo sostenibile delle comunità locali, per metterle al centro della vostra domanda turistica durante il vostro viaggio.

Inoltre, vi chiediamo, una volta usufruito della ricchezza che Hassi Labiad può offrirvi, di promuoverne gli aspetti più sostenibili nelle reti sociali di promozione turistica e non.

Bisogna che facciamo capire che ci siamo, che vogliamo uno scambio culturale attivo con una popolazione integra e benestante, che ci interessa che i benefici del turismo non rimangano nelle mani di pochi, che non vogliamo che il fragile ambiente desertico debba rischiare una pesante degradazione per la nostra visita e, soprattutto, che crediamo fermamente che questo è quanto di meglio possano fare per noi, per loro e per la relazione che ci unisce nello scambio turistico.

Tutti i nostri partner in quest'operazione si sono impegnati a fare dei passi perche il turismo si trasformi in una ricchezza per tutti.

Solo voi ora potete dimostrargli che hanno fatto la cosa giusta.

Scaricatevi il materiale informativo che trovate in queste pagine, chiedete gli elementi di valorizzazione in esso contenuto, condividete le vostre esperienze con i vostri amici e chiedete loro di fare altrettanto, promuovete gli elementi di sostenibilità che avete incontrato durante il vostro viaggio, fateci sapere delle vostre esperienze, delle vostre perplessità, segnalateci il corretto svolgimento di quanto avete trovato scritto in queste pagine.

Diamo loro l'opportunità di vedere la sostenibilità del turismo come il maggior elemento di vantaggio competitivo in un mercato turistico che sembra richiedere solo lo sbrandellamento del patrimonio locale in tanti souvenirs da portare a casa come trofeo e da dimenticare al prossimo fine settimana.

Noi siamo arrivati fin qui e continueremo a promuovere questa visione di turismo ovunque andremo.

A voi un immenso grazie per sostenerci nel farlo.

 

torna indietro


© Copyright 2011-2014 Bambini nel Deserto  |  Privacy Policy  |  FAQ  |  Copyright  |  Credits